Ormone della crescita

L’ormone della crescita regola molte funzioni fisiologiche diverse, non tutte legate alla statura. Per esempio:

  • Stimola il processo di crescita per garantire la giusta proporzione di tessuto adiposo, acqua e tessuto muscolare nel corpo.
  • Favorisce la crescita cellulare e la produzione di tessuto osseo.
  • Contribuisce alla maturazione dei muscoli e dei tessuti degli organi (es. aumenta la massa muscolare durante l’adolescenza).
  • Svolge un ruolo nella memoria e nella capacità di concentrazione.

Per saperne di più sull’ormone della crescita, vai alla sezione La crescita.

Deficit dell’ormone della crescita

Il deficit dell’ormone della crescita si ha quando il corpo non è in grado di produrne quantità sufficienti ad assicurare un accrescimento e uno sviluppo adeguati.

Generalmente, la causa del deficit dell’ormone della crescita è sconosciuta, ma può essere imputabile a un problema ipofisario (l’ipofisi è la ghiandola che produce questo ormone) o a una lesione cerebrale grave. 

I bambini con deficit dell’ormone della crescita hanno spesso un addome prominente e una faccia rotonda. La loro statura è più bassa della norma, ma il tronco e gli arti sono proporzionati.

Terapia con ormone della crescita

Il termine medico con cui si definisce l’ormone della crescita è somatropina. Esistono diverse marche in commercio e sarà il pediatra a stabilire qual è il prodotto più adatto.

Come viene utilizzato l’ormone della crescita?

L’ormone della crescita viene generalmente somministrato una sola volta al giorno con un’iniezione sotto pelle (sottocutanea), preferibilmente la sera. Dal sottocute la somatropina entra nel circolo sanguigno e raggiunge tutti i distretti del corpo. Il pediatra (o un infermiere) ti spiegherà come eseguire correttamente l’iniezione.

Esistono diversi tipi di iniezioni?

Esistono diverse modalità di somministrazione di un’iniezione, con o senza ago.

In generale, l’iniezione deve sempre essere eseguita ogni sera in un punto diverso per evitare che si formino depressioni cutanee e per prevenire la distruzione del tessuto adiposo sotto la sede dell’iniezione (lipoatrofia), che si verifica quando si praticano ripetutamente iniezioni nello stesso punto.

Per quanto tempo sarà necessario continuare la terapia con l’ormone della crescita?

La terapia con l’ormone della crescita viene generalmente continuata fino al raggiungimento dell’età adulta e in alcuni casi anche oltre.

Sottoporsi ogni giorno a un’iniezione di ormone della crescita può essere fastidioso e stressante, ma è sconsigliabile interrompere la terapia senza il parere del medico. Ricorda che l’accrescimento osseo dipende dalla continuità del trattamento. Se il trattamento viene interrotto prima del passaggio dalla pubertà all’età adulta, le fisi di accrescimento si chiudono e la statura non può più aumentare.

Perciò, è vitale che tuo figlio capisca perché la terapia è importante. Sarà sicuramente il pediatra a spiegarglielo, ma dovranno essere anche i genitori e gli amici a convincerlo di quanto sia fondamentale per la sua salute. 

Se tu o tuo figlio avete qualche dubbio, parlatene sempre con il pediatra, che avendo una grande esperienza di bambini sa come affrontare questi problemi.

Sarà il pediatra a decidere quando interrompere la terapia una volta completato l’accrescimento. Se tuo figlio cresce meno di 1,2 cm in 6 anni, allora è probabile che il processo di crescita si sia arrestato. A questo punto potrebbe essere effettuata una radiografia del polso e della mano per vedere se le fisi di accrescimento si sono chiuse.

Che tipo di effetti collaterali può avere l’ormone della crescita?

Come tutti i farmaci, l’ormone della crescita può causare la comparsa di effetti indesiderati. I più comuni sono: ritenzione idrica, dolori articolari, disturbi nervosi e modificazioni del metabolismo. Se insorgono problemi, segnalali subito al pediatra.

Rate this content

Average: 3 (3 votes)

Feedback Form